top of page

L'IMPORTANZA DI SOCIALIZZARE

Aggiornamento: 2 apr


La piramide dei bisogni di Maslow è una teoria che descrive i bisogni umani raggruppandoli in cinque livelli differenti. Si parte dalla base della piramide, formata dai bisogni indispensabili e inderogabili per ogni essere umano, senza i quali non sarebbe possibile vivere, fino ad arrivare ai livelli più alti, all’apice della piramide, che sono rappresentati da bisogni progressivamente più raffinati e complessi. Dopo i bisogni fisiologici e quelli di sicurezza, che vengono definiti primari perchè sono alla base della possibilità di vita di un essere umano e rappresentano i primi due scalini della piramide, troviamo i bisogno sociali e di appartenenza. In questo scalino della piramide troviamo tutto ciò che riguarda i rapporti d’affetto e d’amore, che vengono soddisfatti nei rapporti familiari, amicali e lavorativi e la possibilità di appartenere ad un gruppo. Come mai il bisogno di appartenenza rientra tra i bisogno di un essere umano? La parola appartenere deriva dal latino tardo appertĭnere, composto di ad- e pertĭnere «appartenere, riguardare», incrociato con pars partis «parte». Quindi significa che ogni singolo elemento che appartiene a qualcosa “riguarda una parte” di quel qualcosa. Questo concetto è importantissimo perché fa percepire al singolo di non essere solo un individuo (con la sua unicità), ma anche facente parte di qualcosa più grande. Che sia un rapporto con un’altra persona o con un gruppo, appare fondamentale implementare il senso di appartenenza. Esso infatti permette:

- di sentirsi amato e poter amare, con il significato più ampio che questo termine può avere;

- di avere qualcosa che lo fa assomigliare ad un altro membro dello stesso gruppo, evitando che si senta solo e dandogli la possibilità di riconoscersi in un altro;

- di condividere con il gruppo determinati valori e ideali, quindi di poter provare quello che definiamo senso di appartenenza;

- di avere qualcuno che è dalla propria parte e che fornisce quel senso di sicurezza che ci fa tornare ad uno dei bisogni primari della piramide;

- di crearsi una propria identità anche in base all’essere un componente di quello specifico gruppo, e quindi di avere un determinato valore per quella comunità;

- di alimentare un processo di cooperazione con gli altri membri, che va ad incrementare anche il senso di autoefficacia sentendosi d’aiuto per gli altri membri;

- di autoregolarsi, prendendo come guida per la propria vita anche le norme stabilite all’interno del gruppo di appartenenza.


Appare quindi fondamentale, nella propria vita, impegnarsi per poter coltivare l’aspetto della socialità. Questo aspetto acquista ancora più importanza in tutte quelle situazioni in cui ci si ritrova a subire un forte stress e un forte carico emotivo. È fondamentale coltivare la propria socialità perché attraverso il rapporto con gli altri si può affrontare tutta la responsabilità e il senso di pesantezza fisica e psicologica che ci si sente addosso, così da migliorare la propria qualità della vita e avere la possibilità di ricaricarsi e non sentirsi solo nella propria difficoltà.

コメント


bottom of page