top of page

LA PRIVAZIONE DEL SONNO

Aggiornamento: 2 apr


La privazione di sonno, in inglese sleep deprivation, è il termine con cui si indica una condizione di mancanza del sonno o assenza del sonno. Dormire infatti è un bisogno umano fondamentale, come mangiare, bere e respirare. Il sonno infatti è coinvolto in molte funzioni fondamentali e studi scientifici hanno dimostrato che è una funzione vitale per l’uomo. Durante il sonno avvengono diverse azioni fisiologiche necessarie per il nostro organismo che se non si esplicano possono portare a delle complicazioni. In particolare il sonno agisce sul consolidamento della memoria, controllo dell’infiammazione, regolazione ormonale, metabolica e cardiovascolare.

Il dormire è una parte vitale alla base per una buona salute e per il proprio benessere. È necessario dunque dormire e riposare correttamente per recuperare energie fisiche e mentali.


La mancanza del sonno è una condizione che si verifica se non si dorme abbastanza. Si può verificare se sono presenti uno o più dei seguenti motivi:

  • Non si dorme abbastanza

  • Si dorme all’ora sbagliata (ovvero non si è sincronizzati con l’orologio naturale del proprio corpo)

  • Non si dorme bene o non si riposa per ottenere il recupero di cui il corpo ha bisogno

  • Si ha un disturbo del sonno che impedisce di dormire a sufficienza o causa un sonno di scarsa qualità

La carenza del sonno può portare a problemi di salute fisici e mentali, lesioni, perdita di produttività e persino a rischi maggiore di morte. Inoltre la privazione del sonno spesso è causa di sonnolenza diurna, di cali di concentrazione e riduzione delle prestazioni sul lavoro o nello studio. Questi sintomi molto frequentemente sono causati anche da un disturbo del sonno.


Quali possono essere le conseguenze della carenza di sonno?

La privazione del sonno può causare nel breve tempo cattivo umore, facile irritabilità, difficoltà nella concentrazione e nell’apprendimento, perdite di memoria, alterazione della capacità decisionale, calo di interesse per le attività quotidiane, tremori, viso gonfio e pallido. Questi effetti possono scomparire con la ripresa normale del ritmo del sonno. La privazione del sonno a lungo termine invece può avere degli effetti più preoccupanti come ipertensione, obesità, diabete, ictus e infarto. Inoltre si ha maggiore propensione a sviluppare patologie psichiatriche quali stress, ansia, depressione, paranoia nonché l’invecchiamento precoce del sistema nervoso.




Commentaires


bottom of page